Nell'ambito dell'operazione "Nuova Frontiera"

Nel Novarese perquisizioni anti 'Ndrangheta

Sono oltre 150 le imprese truffate

NOVARA. Due perquisizioni sul territorio novarese, nell'ambito dell'operazione condotta dai Carabinieri di Venezia denominata "Nuova Frontiera", sono state eseguite ieri ed hanno portato all'esecuzione di sette misure cautelari con 60 persone indagate ed altrettante perquisizioni disposte nelle varie regioni della Penisola nei confronti di ricettatori e fiancheggiatori. Il reato contestato è associazione per delinquere finalizzata alle truffe, anche nei confronti di istituti di credito e finanziari ed altro con l'aggravante di aver agito, per alcuni soggetti, avvalendosi di metodi mafiosi al fine di agevolare la 'ndrangeta calabrese. L'inizio delle indagini risale al 2013 ed il coordinamento delle operazioni è affidata alla Procura Distrettuale Antimafia di Venezia. Delle sessanta perquisizioni due sono state eseguite in territorio novarese, una nel capoluogo ed una nella zona laghi. Da quanto emerge sono oltre 150 le imprese truffate con un danno che si aggira sui cinque milioni di euro.

Alessandro Ge

Categoria: