Lo stabilimento di Varallo Pombia prossimo al trasferimento

La Borgolon emigra in Slovenia

La decisione da parte dell'Aquafil, proprietaria dell'azienda

VARALLO POMBIA. Lo stabilimento di produzione di filati sintetici Borgolon di Varallo Pombia sembra prossimo al trasferimento in Slovenia. I 42 lavoratori, in sciopero dal 13 marzo, hanno fermato la produzione e solo una decina potrà continuare a lavorare nella sede novarese mentre per gli altri si profila il dislocamento all'estero. I vertici dell'Aquafil, società proprietaria dell'azienda, avevano già previsto nel 2013 di spostare un reparto in Croazia con una drastica riduzione degli impiegati nella sede della Borgolon.